Altamura, simulazione di evacuazione per i bambini

Simulazione di evacuazione presso la scuola IV Novembre di Altamura (BA) fatta

Si è svolta in data 5 Novembre insieme alla Polizia Locale e alla Croce Azzurra di Altamura grazie anche alla collaborazione degli insegnanti e soprattutto dei bambini che hanno superato la prova con gran successo.




SENTENZA PRESIDENZA LEGITTIMA 2019 e CONDANNA

Per dovere di trasparenza si divulga la Sentenza n. 19699/2019 pubblicata il 14/10/2019 con la quale il Tribunale di Roma ha riconosciuto il difetto di legittimazione attiva in capo al Sig. Ceccarelli Mario. Il Giudice ha, infatti, accolto le eccezioni formulate dall’Ufficio Legale nella persona dell’Avv. Maria Morena Suaria (punti 3 e 4 delle eccezioni): il Sig. Ceccarelli non è mai stato nominato Consigliere Nazionale né tantomeno Presidente Nazionale in virtù dell’espulsione che lo ha raggiunto il 6.11.2015 (espulsione che non ha impugnato entro i sei mesi previsti dal codice civile). Ne è seguita una pesante condanna alle spese processuali a carico del Sig. Ceccarelli. Per mero tuziorismo rammentiamo che questo Direttivo ha ottenuto nuovamente la fiducia dell’assemblea dei soci nel 2017 a seguito di nuove regolari elezioni. In linea con le statuizioni del Tribunale di Roma si ribadisce che i soggetti espulsi nel 2015 e successivamente non possono ricoprire alcuna carica sociale e che ogni azione intrapresa rappresenta un illecito. F.to Ufficio Legale A.N.P.A.N.A. Avv. Maria Morena Suaria – F.to il Presidente Nazionale Lorenzo Girardi – F.to il Direttivo Nazionale




ONORI A DUE COLLEGHI, due fratelli che sono morti mentre facevano il loro lavoro!

Il Cdn e tutta l’ANPANA esprime solidarietà ai familiari e agli amici dei due agenti della Polizia di Stato uccisi a Trieste mentre svolgevano il proprio duro lavoro in difesa dei cittadini”.

“Due servitori dello Stato caduti durante l’assolvimento di un compito fondamentale per la convivenza nella legalità. Questa tragedia ci lascia tutti sconcertati ma chi si batte per l’ordine e la sicurezza non può mai cedere allo sconforto e abbassare la guardia”.

Ci stringiamo alla famiglia ed ai cari.

PER STRADA SIAMO TUTTI FRATELLI!




L’unità cinofila Anpana Altamura accompagna gli ammalati

Il 22 Settembre ad Altamura (BA) si è tenuta la fiaccolata degli ammalati e come ogni anno e con grande entusiasmo sono stati accompagnati, al santuario del Buon cammino, con i nostri fedeli amici a quattro zampe del nostro nucleo cinofilo in quanto l’animale è stimolo di attività per tutti loro.
#unitàcinofila #amiciaquattrozampe




Liberazione Fauna Selvatica

Anche quest’oggi è stata una giornata all’insegna della Libertà!
Giornata dedicata alla liberazione della fauna selvatica, curata dall’Osservatorio Faunistico Regionale di Bitetto .
La gioia e la felicità pienamente visibili sul viso di tutti, grandi e piccini , sapere che molti di questi animali sono stati recuperati e portati in salvo dagli agenti ANPANA è una grande soddisfazione che ci riempie il cuore di orgoglio.
Ringraziamo tutti cittadini che grazie alle vostre segnalazioni, ci permettete di portare in salvo tanti animali selvatici feriti.
Doveroso ringraziare tutto lo staff dell’Osservatorio Faunistico Regionale per l’aiuto e le cure che dedicano quotidianamente a questi stupendi esseri viventi 🦆🐇🦊🦅🐍♥️.




🐢 AVVISO 🐢

L’estate è bellissima, il mare anche…tanto ma dobbiamo ricordare che noi ne siamo ospiti.
Nel caso in cui vi troviate dinanzi ad una TARTARUGA MARINA viva o morta spiaggiata, contattate il
IMMEDIATAMENTE il 1530 (Numero della Guardia COSTIERA) O 🔎 cercate su internet il numero della SALA OPERATIVA della CAPITANERIA DI PORTO O DELL’UFFICIO MARITTIMO DELLA #CITTÀ IN CUI VI TROVATE.
I PUBBLICI UFFICIALI METTERANNO IN MOTO LA MACCHINA DEL SOCCORSO CONTATTANDO ASL, POLIZIA MUNICIPALE, GUARDIE ECOZOOFILE E CENTRI DI RECUPERO IN BASE AI PROTOCOLLI E AGLI ACCORDI DELL ZONA.

RICORDATE CHE QUESTO È PERIODO DI #NIDIFICAZIONE PER LE TARTARUGHE CHE POPOLANO I NOSTRI MARI.
POTRESTE IMBATTERVI IN UN ANIMALE CHE CERCA IL LUOGO IDONEO ALLA DEPOSIZIONE CHE AVVIENE SEMPRE SU SPIAGGE SEBBIOSE.

👀MONITORATE L’ANIMALE, VEDETE COME SI COMPORTA E SOPRATTUTTO NON DISTURBATELA.
FATE IN MODO CHE NESSUNO LA TOCCHI 🖐🏼 O CERCHI DI CATTURARE UN SELFIE DISTURBANDONE LA DEPOSIZIONE.

QUESTI #ANIMALI SONO BIOLOGICAMENTE PREZIONI, SONO PROTETTI DAL CITES OLTRE AD ESSERE MERAVIGLIOSI.
SONO ESPOSTI A INNUMEREVOLI PERICOLI DI NATURA ANTROPICA E SONO A RISCHI DI ESTINZIONE, PER CUI OGNI SINGOLO ESEMPLARE È IMPORTANTE ED UN ANIMALE IN ETÀ RIPRODUTTIVA E SENZA DUBBIO UN TEMPIO DELL VITA.

SE LA TARTARUGA È IMMOBILE SUL BAGNASCIUGA O POCO REATTIVA CON L’AIUTO DI UNA SOLA PERSONA POTETE SPOSTARLA IN UN LUOGO PROTETTO E COPRIRLA CON UN PANNO BAGNATO CON ACQUA SALATA ATTENDENDO I SOCCORSI.

SE INVECE È ATTIVA E SI DIRIGE VERSO LA TERRA 🌴 FERMA CERCATE DI NON ACCALCARVI.
GUARDATE E GODETEVI LO SPETTACOLO DELLA #NATURA E NON DISTURBATELA PER NESSUN MOTIVO.

SE SIETE IN BARCA  È PROBABILE VEDERE TARTARUGHE A PELO D’ACQUA: BENE, ESSE ESATTAMENTE COME LE LUCERTOLE, SI SCALDANO AL SOLE  .
OSSRRVATELE E SE RITENETE SIANO IN DIFFICOLTÀ CONTATTATE #SEMPRE I SUDDETTI NUMERI, TELEFONICI E SEGNALATE L’ANIMALE DANDO LA POSIZIONE PRECISA.
È importante farlo sia in caso di ritrovamento di animali vivi che così saranno soccorsi, che in caso di ritrovamento di carcasse su cui verranno fatte i rilievi scientifici NECESSARI per stabilirne le cause del decesso.

Madre natura e fratello mare vi ringraziano e vi ringrazio anche io.

Nelle foto in basso ci sono io che libero una Caretta caretta dopo un lungo ricovero e nell’altra foto VI È LA MODALITÀ CORRETTA DI PRENDERE UNA TARTATUGA IN SICUREZZA PER VOI E PER L’ANIMALE. SE L’ANIMALE È DI GRANDI DIMENSIONI FATELO IN DUE PONENDOVI OGNUNO AD UN LATO DELLA TARTARUGA. OCCHIO ALLE PINNE ED AL BECCO(ROSTRO O BOCCA) PERCHÈ PER QUANTO APPARENTEMENTE INNOCUA, LA TARTARUGA PUÒ MORDERE.




🦇 Ho Trovato Un #Pipistrello 🦇

Se vi capita di trovare un pipistrello a terra significa che ha bisogno di aiuto.
La prima cosa da fare è dargli da bere un po’ di #acqua poggiando goccioline sulle labbra con una piccola siringa (quelle da insulina possibilmente, senza ago e facendo attenzione alle narici) o con un pennellino, metterlo in una scatola 📦 e fare piccoli forellini. La scatola va chiusa perché il nonostante le piccolissime dimensioni potrebbe tentare la fuga e riuscirci anche se debilitato perché gli #animali selvatici cercano sempre di scappare alle costrizioni.
No 🤚🏼 categorico a gabbie ed ovatta ma potete mettere sul fondo della scatola della carta assorbente in modo da valutare se defeca ed urina.
I pipistrelli non sono capaci di #volare tra il fogliame degli alberi 🌳 quindi anche il tentativo di liberarli su di essi è fortemente sconsigliato.
La cosa più giusta da fare è contattare gli #esperti e consegnare loro l’animale.
Tantissimi sono i pipistrelli che purtroppo decedono per una errata #detenzione e #alimentazione (così come accade ad innumerevoli specie selvatiche che una volta soccorse sono detenute in modo errato ed illegale, perché la fauna selvatica ricordiamolo, NON PUÒ ESSERE DETENUTA se non per il soccorso che deve limitarsi alla messa in sicurezza ed alla consegna agli addetti del mestiere autorizzati).

Da settembre a maggio si ritrovano spesso animali #adulti che al di là delle loro minute fattezze possono essere confusi con dei cuccioli quindi NIENTE Latte!
Rischiate di peggiorare la situazione perché il latte vaccino è inadatto e non è detto che lo gradiscano e cosa ancor più grave è che nel tentativo di somministrarlo forzatamente rischiamo solo di stressarlo INUTILMENTE.
Da giugno ad agosto è facilissimo imbattersi in cuccioli di pipistrello, sono davvero piccini e non hanno #peli o se non sono proprio neonati hanno una peluria rada, ma mi raccomando NIENTE LATTE nemmeno per loro, perché oltre allo #stress è facilissimo che la poca manualità ed esperienza facciano andare il latte in trachea piuttosto che in esofago (dando la nota polmonite ab ingestis che è mortale) ed anche perché non lo digerirebbero in quanto ogni specie produce latte con qualità diverse.
Non temete la #biodiversità, non temete i pipistrelli, loro non hanno nessun interesse ad attaccarci, non uccideteli se vi entrano in casa.
Inoltre ricordate, se un #selvatico si fa prendere facilmente è quasi certo che abbia problemi, quindi va visitato da un esperto, non un #veterinario per animali domestici o da reddito. Non provate a farlo volare perché per liberare un pipistrello occorre che questo sia capace di volo attivo, cioé SENZA POSARSI per 15 minuti consecutivamente ma se ne fosse capace non si sarebbe di certo fatto toccare da noi giganti, brutti e sconosciuti.
Potete consegnare il pipistrello (e altri selvatici) alla polizia municipale del vostro paese, contattare il Cras più vicino o le guardie ecozoofile e chiedere come agire e a chi consegnare l’animale nel vostro territorio.
Accertatevi sempre che chi prende in consegna l’animale selvatico sia autorizzato dalla legge, non basta far parte di un’associazione animalista per avere l’autorizzazione a prendere in consegna e detenere questi animali.




APPROFONDIMENTO – REGIONE PUGLIA – GUARDIE ZOOFILE – FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA E AMMINISTRATIVA.

– L’art 6 co 2 della L. 189/2004 testualmente recita:La vigilanza sul rispetto della presente legge e delle altre norme relative alla protezione degli animali è affidata anche, con riguardo agli animali di affezione, nei limiti dei compiti attribuiti dai rispettivi decreti prefettizi di nomina, ai sensi degli articoli 55 e 57 . del codice di procedura penale, alle guardie particolari giurate delle associazioni protezionistiche e zoofile riconosciute”;
– L’art 57 c.p.p. nell’elencare gli Ufficiali e gli Agenti di polizia giudiziaria al co 3 testualmente recita: “3. Sono altresi’ ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, nei limiti del servizio cui sono destinate e secondo le rispettive attribuzioni, le persone alle quali le leggi e i regolamenti attribuiscono le funzioni previste dall’articolo 55”;
L’art 15 della L. Regionale Puglia 12/1995 attribuisce funzioni di vigilanza non ad una tipologia, bensì a due tipologie di guardie zoofile. Viene infatti attribuita la vigilanza sia alle guardie zoofile che hanno frequentato e superato i corsi istituiti dalla Giunta Regionale che alle guardie zoofile nominate dal Prefetto ex art 6 co 2 L. 189/2004 (i soggetti cioè indicati dall’art. 57 del c.p.p.). Statuisce infatti l’art. 15 citato: “Guardie zoofile – 1. Per le funzioni di vigilanza sul trattamento cui sono sottoposti gli animali, la tutela sanitaria degli stessi, il controllo degli allevamenti, dei canili e di tutti i luoghi dove sono allocati animali di affezione, oltre che dai soggetti indicati dall’art. 57 del C.P.P., possono essere svolte da guardie zoofile volontarie con la qualifica di Guardia giurata ai sensi del testo unico delle leggi di Pubblica sicurezza approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773. 2. Per ottenere la qualifica di cui al precedente comma 1 i soggetti interessati devono frequentare con esito positivo uno speciale corso di addestramento con esami di idoneita’, istituito dalla Giunta regionale e attuato dai Servizi veterinari delle USL.”
E’ di tutta evidenza quindi che le guardie zoofile nominate dal Prefetto proprio in virtù del combinato disposto di cui agli artt. 6 L. 189/2004 e 55 e 57 c.p.p. abbiano piena legittimazione normativa a svolgere funzioni di vigilanza ex L.R. 12/1995 senza dover conseguire nessun’altro titolo.
*******
Ma v’è di più. Le guardie zoofile nominate dal Prefetto, hanno funzioni di polizia giudiziaria per espressa previsione di legge e sempre in virtù di previsioni normative nazionali hanno anche funzioni di polizia amministrativa. L’art. 13 co 2 (Atti di accertamento) della Legge 24 novembre 1981, n. 689, infatti, testualmente recita: “All’accertamento delle violazioni punite con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro possono procedere anche gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria”.
Le guardie zoofile nominate dal Prefetto sono agenti di polizia giudiziaria…. dunque sono legittimate a procedere agli accertamenti di cui sopra. F.to Avv. Maria Morena Suaria



Noicattaro: colto in flagranza mentre getta rifiuti a bordo strada

Comune di Noicattaro: ore 14:00 esce dalla propria casa con una busta di rifiuti , stesso angolo stessa montagnetta di rifiuti , con tranquillità come se fosse un gesto del tutto normale la getta a bordo strada .
Peccato che al momento di girarsi per ritornare alla casa si è visto alle proprie spalle un’auto verde con scritte gialle …ops’ le Guardie Ecozoofile…
Preso in flagranza!
Si ringrazia l’immediato supporto della Polizia Locale .
Polizialocale#guardieecozoofile#prima#o#poi# saraisanzionato!