🐢 AVVISO 🐢

L’estate è bellissima, il mare anche…tanto ma dobbiamo ricordare che noi ne siamo ospiti.
Nel caso in cui vi troviate dinanzi ad una TARTARUGA MARINA viva o morta spiaggiata, contattate il
IMMEDIATAMENTE il 1530 (Numero della Guardia COSTIERA) O 🔎 cercate su internet il numero della SALA OPERATIVA della CAPITANERIA DI PORTO O DELL’UFFICIO MARITTIMO DELLA #CITTÀ IN CUI VI TROVATE.
I PUBBLICI UFFICIALI METTERANNO IN MOTO LA MACCHINA DEL SOCCORSO CONTATTANDO ASL, POLIZIA MUNICIPALE, GUARDIE ECOZOOFILE E CENTRI DI RECUPERO IN BASE AI PROTOCOLLI E AGLI ACCORDI DELL ZONA.

RICORDATE CHE QUESTO È PERIODO DI #NIDIFICAZIONE PER LE TARTARUGHE CHE POPOLANO I NOSTRI MARI.
POTRESTE IMBATTERVI IN UN ANIMALE CHE CERCA IL LUOGO IDONEO ALLA DEPOSIZIONE CHE AVVIENE SEMPRE SU SPIAGGE SEBBIOSE.

👀MONITORATE L’ANIMALE, VEDETE COME SI COMPORTA E SOPRATTUTTO NON DISTURBATELA.
FATE IN MODO CHE NESSUNO LA TOCCHI 🖐🏼 O CERCHI DI CATTURARE UN SELFIE DISTURBANDONE LA DEPOSIZIONE.

QUESTI #ANIMALI SONO BIOLOGICAMENTE PREZIONI, SONO PROTETTI DAL CITES OLTRE AD ESSERE MERAVIGLIOSI.
SONO ESPOSTI A INNUMEREVOLI PERICOLI DI NATURA ANTROPICA E SONO A RISCHI DI ESTINZIONE, PER CUI OGNI SINGOLO ESEMPLARE È IMPORTANTE ED UN ANIMALE IN ETÀ RIPRODUTTIVA E SENZA DUBBIO UN TEMPIO DELL VITA.

SE LA TARTARUGA È IMMOBILE SUL BAGNASCIUGA O POCO REATTIVA CON L’AIUTO DI UNA SOLA PERSONA POTETE SPOSTARLA IN UN LUOGO PROTETTO E COPRIRLA CON UN PANNO BAGNATO CON ACQUA SALATA ATTENDENDO I SOCCORSI.

SE INVECE È ATTIVA E SI DIRIGE VERSO LA TERRA 🌴 FERMA CERCATE DI NON ACCALCARVI.
GUARDATE E GODETEVI LO SPETTACOLO DELLA #NATURA E NON DISTURBATELA PER NESSUN MOTIVO.

SE SIETE IN BARCA  È PROBABILE VEDERE TARTARUGHE A PELO D’ACQUA: BENE, ESSE ESATTAMENTE COME LE LUCERTOLE, SI SCALDANO AL SOLE  .
OSSRRVATELE E SE RITENETE SIANO IN DIFFICOLTÀ CONTATTATE #SEMPRE I SUDDETTI NUMERI, TELEFONICI E SEGNALATE L’ANIMALE DANDO LA POSIZIONE PRECISA.
È importante farlo sia in caso di ritrovamento di animali vivi che così saranno soccorsi, che in caso di ritrovamento di carcasse su cui verranno fatte i rilievi scientifici NECESSARI per stabilirne le cause del decesso.

Madre natura e fratello mare vi ringraziano e vi ringrazio anche io.

Nelle foto in basso ci sono io che libero una Caretta caretta dopo un lungo ricovero e nell’altra foto VI È LA MODALITÀ CORRETTA DI PRENDERE UNA TARTATUGA IN SICUREZZA PER VOI E PER L’ANIMALE. SE L’ANIMALE È DI GRANDI DIMENSIONI FATELO IN DUE PONENDOVI OGNUNO AD UN LATO DELLA TARTARUGA. OCCHIO ALLE PINNE ED AL BECCO(ROSTRO O BOCCA) PERCHÈ PER QUANTO APPARENTEMENTE INNOCUA, LA TARTARUGA PUÒ MORDERE.